1024 Idee in comune - Committente elettorale: Pedrini MIlena

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Gruppi di Lavoro Apuane Breve resoconto dell'incontro del gruppo Salviamo le Apuane

Breve resoconto dell'incontro del gruppo Salviamo le Apuane

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
apufosdinovoNella giornata di ieri domenica 12 dicembre, si è svolto un incontro a Fosdinovo alla presenza del Sindaco Dadà e di una quarantina di persone,  che verteva sul programma di rilancio economico   delle Apuane alternativo  alla monocultura del marmo  ( che al momento attuale non appare più mono se non per l'impatto distruttivo sull'ambiente, certo non più sull'occupazione dei vari bacini marmiferi). Qui in allegato avete il doc originale che è stato letto integralmente, commentato ed emendato in taluni punti.
Per quanto riguarda l'ultima parte, quella relativa  all' agente- collettore  delle varie istanze del cambiamento  per tutto il bacino delle Apuane e le zone vicine -Appennino Tosco Emiliano Ligure, fascia costiera - nel documento è stato indicato l'Ente  Parco Apuane. Su questo punto sono emerse perplessità e sostanzialmente si è  accentuata una visione più "dal basso", e partecipativa  a partire dal ripensamento degli Usi Cicivi e le proprietà collettive, i quali estendendosi su tutte le Apuane, essendo in parte già riconosciuti come  Sillano, Barga  e in altre zone in fieri e in lotta per i riconoscimenti, POSSONO COSTITUIRE IL COLLANTE NECESSARIO per un dialogo di forza e giuridicamente assodato, per  diventare  il Vettore del Cambiamento.
Riprendendo una sollecitazione di Licio Corfini , dopo che gli amici di Carrara e quelli di Italia Nostra di Massa, avevano sollevato la stessa questione, ho fatto la seguente proposta che giro a tutti gli  interessati perchè in un breve giro di tempo diano una risposta.
  1. Costituzione di un comitato tecnico scientifico per lo studio delle proprietà collettive su TUTTE LE APUANE, considerate nel loro insieme nelle specifiche differenze e negli obiettifi finali COMUNI . A tale scopo credo che il Centro Cervati di Querceta sia l'interlocutore privilegiato
  2. Attivare  un Convegno verso la metà di MARZO 2011 che apra all'esterno  la discussione sulla terza via fra proprietà pubblica, privata e collettiva e faccia diventare gli U C dibattito politico anche per le prossime elezioni amministrative. Il convegno dovrebbe tenersi  e sostenersi all'interno di Amministrazioni sensibili, Fosdinovo, Seravezza ecc e riunire esperti che spieghino bene e semplicemente che cosa sono gli UC dai vari punti di vista storico giuridico, paesaggistico ed economico. Primo attore in questo caso dovrebbe essere Salviamo le Apuane e   le ASABUC in parte già riconosciute, Sillano Barga  e  e quelle di altre  altre zone in fieri e in lotta Stazzema Seravezza Carrara.
  3. Infine, ma non ultimo, creare un coordinamento fra le varie realtà di Uso Civico  per presentare alla Regione una Realta Unica e Forte e non  spezzettata dal "particulare" e debole.
Un saluto a tutti Pietro Conti
Chiunque puo' scaricare il PIPSEAA e inviare le evenutali modifiche e/o integrazioni a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
 

Archivio

Rassegna stampa

Comune di Aulla

Operazione Trasparenza Comune di Aulla

Ultimi Post Forum

by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
Powered by JoomlaMe

Mondo

quercia2.jpg

pace