1024 Idee in comune - Committente elettorale: Pedrini MIlena

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Consiglieri Resoconto C.C. Resoconto del Consiglio Comunale del 10 settembre

Resoconto del Consiglio Comunale del 10 settembre

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Consiglio comunale del 10_09_2009

 

Apertura del consiglio ore 10.30

 

All’apppello mancano:

per la maggioranza:

Magnani

Giovannoni

Chiodetti

per la minoranza:

Vasoli (PDL)

Vivali (PDL)

Matteo Lupi (Idee in Comune)

 

Totale dei presenti: 15

 

La presidente del consiglio Bonini saluta e dà il benvenuto al Prefetto della provincia di Massa Carrara Merendino da parte di tutto il consiglio comunale, del consiglio dei giovani e personalmente. Sottolinea l’importanza della formalità dell’incontro e della presenza delle istituzioni per l’ascolto dei cittadini. Fa poi riferimento all’importanza della scuola per l’educazione dei giovani.

 

Il Sindaco Simoncini, dopo una breve sintesi delle tappe storiche del comune di Aulla, si sofferma sul problema della sicurezza chiedendo un intervento da parte del Prefetto per la costruzione di una nuova caserma dei carabinieri, della sede dei Vigili del Fuoco e particolare attenzione alla sede della Marina Militare (che offre molti posti di lavoro). Fa poi riferimento al problema di Albiano e della ditta Costa e ad una sua possibile delocalizzazione o conversione; alla zona dell’ex-polverificio di Pallerone nella quale sorgeranno capannoni industriali; a un’intesa con le Ferrovie dello Stato per il recupero delle zone dismesse. Illustra come il Comune di Aulla abbia già investito importanti fondi per la sicurezza (ad es. 3.000.000,00 di euro per la ricostruzione delle scuole di Albiano) ma che molto c’è ancora da fare e per questo chiede l’unità delle istituzioni per continuare quel cammino verso il progresso già iniziato da tempo. Chiude con l’invito al Prefetto a visitare le bellezze e attrattive turistiche che il comune propone (l’Abazia di San Caprasio lungo la Via Francigena).

 

Il Presidente del Consiglio Comunale dà la parola al capogruppo della Lega Semeria con l’invito a tutti i consiglieri di non superare i 10 minuti di intervento.

 

Il consigliere Semeria (Lega Nord) sottolinea l'importanza della presenza del prefetto della provincia che rappresenta Roma e quindi lo stato ad Aulla. Essendo cittadina di Albiano porta subito l'attenzione sul problema della ditta Costa e cita una lettera scritta da lei come rappresentante della Lega in data 07/08/2009 e indirizzata al Prefetto e agli enti preposti chiedendo la diffida da parte della provincia alla ditta Costa per mancanza di autorizzazioni a trattare il CDR. Il dottor Zattera dichiara di non poter rispondere perchè non ha proposto richiesta attenendosi agli atti interni. Nel frattempo ha notizia che, con  delibera 321 del 22/08/2009, la ditta Costa ottiene l'autorizzazione al trattamento del CDR e l'ok da parte del sindaco al trasferimento da fuori provincia. A questo proposito chiede l'intervento del prefetto per il rispetto delle norme vigenti.

 

Riportiamo per intero l’intervento del nostro consigliere Ratti: “nel salutare il signor Prefetto augurandogli un buon lavoro, porto i saluti del mio capogruppo Matteo Lupi assente per motivi di lavoro. Il mio breve intervento prende per buone alcune considerazioni della collega che mi ha preceduto.  So delle sue origini siciliane e penso che la nostra provincia è stata più volte paragonata alle peggiori province del sud, una provincia dove tutto appare calmo in superficie, ma in realtà le cose sotto a questa calma si muovono, non sempre seguendo i principi della legalità. Noi consideriamo centrale la sua figura, legata a forti responsabilità che le concedono poteri forti e decisionali nei confronti delle amministrazioni locali. Consideriamo importante, certamente, la sua figura come responsabile della sicurezza pubblica della nostra provincia, ma  anche e soprattutto come garante del regolare funzionamento dell’amministrazione. E’ in suo potere rimuovere le più alte cariche istituzionali degli enti locali. Noi sicuramente  ci avvaleremo delle sue prerogative, qualora venissimo a conoscenza di gravi e persistenti violazioni di leggi. Pensiamo che la legalità parta dal buon governo delle amministrazioni. Ancora buon lavoro”

 

Il consigliere Caponi (PDL) dice di essere onorato dalla presenza dello Stato ad Aulla che ha bisogno dell’aiuto delle istituzioni locali e provinciali che è venuto meno, bisogno di un rilancio turistico e commerciale ma soprattutto bisogno dell’insediamento di attività produttive che diano lavoro sul territorio per evitare la fuga da parte soprattutto dei giovani, spesso costretti a spostarsi fuori provincia. Attenzione particolare merita il caso Albiano, dove la popolazione è stata lasciata sola ad affrontare il problema, si aspetta dal prefetto un aiuto importante per poter prendere decisioni risolutive e rapide. A questo proposito ha pronta una lettera da consegnargli dove chiede un incontro con i gruppi di minoranza e i cittadini di Albiano per puntualizzare il problema.

 

Il consigliere Petacco (maggioranza) ringrazia per l’ufficialità dell’insediamento del prefetto avvenuta in un momento caldo dovuto al periodo di crisi sia economica che di identità che si sta attraversando. Il periodo di crisi detta termini di urgenza ma crea delle opportunità come la solidarietà e coesione sociale. Garantisce la collaborazione del comune di Aulla con l’operato del prefetto anche come interlocutore con la Lunigiana.

 

Il prefetto della provincia di Massa Carrara Merendino dopo aver salutato i presenti  fa notare come ancora prima della data ufficiale del suo insediamento, avvenuto il 10/08/2009, in un incontro con l’amministrazione provinciale del 08/08/2009 avesse espresso il desiderio e promesso una visita in Lunigiana. Questo è avvenuto dopo soli 20 giorni lavorativi. Sottolinea l’importanza della centralità del cittadino. E riferendosi al caso di Albiano cita una lettera alle autorità civili, religiose e militari in cui afferma la volontà di corrispondere le aspettative dei cittadini, di impegnarsi nel monitoraggio del processo del trattamento dei rifiuti e gestione del CDR affinché gli organi competenti si muovano nel rispetto delle normative vigenti. Il comune di Aulla ha una lunga e complicata storia che però, ha sempre affrontato con forza divenendo un punto di incontro per tutta la Lunigiana; per questo è importante il rafforzamento della legalità. Esprime preoccupazione per la situazione economica provinciale che paragona a quella del ’29 a questo proposito ha raccolto testimonianze di cittadini e imprenditori, ha chiesto un censimento dei siti operativi e dismessi e un dialogo con sindacati e lavoratori inteso a risolvere i problemi occupazionali e una mediazione tra centro e periferie. Chiede che le manifestazioni dei cittadini siano controllate e non violente in modo da ottenere pieno sostegno. Sottolinea, come il presidente del consiglio comunale Bonini in  apertura, l’importanza della scuola e della famiglia nell’educazione e crescita dei giovani. Esprime l’intenzione di operare assieme alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco e alle associazioni di volontariato per salvaguardare il progresso e la sicurezza raggiunti fino ad oggi. Riassume dicendo che sarà  “il prefetto dei fatti più che degli atti”. Ringrazia il sindaco, i consiglieri e i capigruppo per le parole di aiuto e li esorta ad appoggiare e promuovere tutte le iniziative, anche piccole, dei cittadini in quanto dimostrano la volontà di fare.

 

Il sindaco Simoncini offre un cesto al neo-insediato prefetto della provincia augurando un buon lavoro.

 

Il presidente del consiglio Bonini chiude il consiglio comunale.

 

Per Idee in Comune

Damiana Martelli

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
 

Archivio

Rassegna stampa

Comune di Aulla

Operazione Trasparenza Comune di Aulla

Ultimi Post Forum

by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
by nipon
Jun.20.10
Powered by JoomlaMe

Mondo

quercia2.jpg

pace